11.2 C
Lecce
martedì, Aprile 23, 2024

“Da un silenzio che non tace” di Carlo Alberto Augieri

Da Leggere

Da un silenzio che non tace è l’ultima raccolta di poesie di Carlo Alberto Augieri, edizioni Milella.

«Se è vero che la poesia nasce dal silenzio, quest’ultima raccolta poetica di Carlo Alberto Augieri si circonda, sin dal titolo, di un alone di sfida al non detto che incuriosisce il lettore e lo invita a seguire il poeta mentre scende a patti, una volta ancora, con “l’ala invisibile” della sua intima “bocca d’ombra”, per dare ascolto al mormorio interiore di quella “parola mostrata / perché il male si sciolga”, di cui scrive Rilke. Il patto con ciò che si rivela una strenua e necessitata ricerca di poesia, sempre più marcata nel tempo, riprende dunque da questo nuovo approdo che offre quasi un sigillo di fedeltà alla sequenza di opere poetiche, scandite per più di quarant’anni», chiarisce già nella prime battute Enza Biagini nella prefazione.

Novantotto poesie nate dal «timpano dello sguardo…vedere l’aggiuntivo dell’incontrare, osservare fusivo nel fluire . Dove ogni cosa si libera, diventando il suo Fuori, che è lo schiudersi nativo dell’origine, continuazione in un continuo inseguirsi» – afferma il poeta Carlo Alberto Augieri Nel rondinìo del tempo, 2014, p.17).

Da un silenzio che non tace è un viaggio attraverso il regno sottile delle emozioni e delle esperienze umane raccontato attraverso il linguaggio eloquente della poesia. L’autore si avventura nei meandri del silenzio, schiudendo uno scrigno di parole ricco di significati nascosti.

Le poesie, come foglie sospese nel vento delicato della sensibilità, danzano tra le pieghe del silenzio, creando una sinfonia di parole non dette. Ogni versetto è un frammento di un racconto profondo e sovente personale, intessuto con emozioni che vanno dal mistero all’intimo.

Il silenzio diviene così linguaggio eloquente, il ricordo di immagini poetiche e metafore crea un’atmosfera di contemplazione e riflessione, coinvolgendo il lettore in un dialogo silenzioso che va al di là delle parole dette o scritte.

Un gioiello poetico che lascia un’impronta duratura nella mente e nel cuore di chi si avventura nei suoi versi, dimostrando che il silenzio può dire con più forza di qualsiasi parola.

Carlo Alberto Augieri, già docente di Critica letteraria e letterature comparate; Critica ed ermeneutica del testo; Narratologia all’Università del Salento, è autore di libri di saggistica e di poesie.

Ultime News

San Giorgio, “cavaliere cavarcante cu’ la spada ‘ccidisti lu sarpente”

Su questo santo di origine orientale la Chiesa non dispone di notizie certe e tuttavia non ha vietato di...