11.2 C
Lecce
lunedì, Aprile 22, 2024

Accoglienza, integrazione e diritti umani nel Salento attraverso la Memoria Storica

Da Leggere

Dato lo scenario geopolitico degli ultimi due anni, The Monuments People ha voluto sviluppare quest’anno una proposta, dal titolo “Memoriae” che si incentra particolarmente sul concetto di Memoria Storica, fondamentale per la nascita e il riconoscimento stesso dei Diritti dell’Uomo attraverso la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

La cooperativa The Monuments People dal 2019 porta avanti un progetto di conoscenza e sensibilizzazione sull’importanza della Memoria in riferimento ad episodi della storia contemporanea del territorio salentino dal Secondo Dopoguerra ad Oggi.

L’analisi di episodi specifici ha dato modo di sviluppare tematiche riguardanti l’accoglienza, l’integrazione e i diritti umani sia in riferimento alle leggi che governano questi fenomeni, sia raccontando storie di Persone.

Memoriae è un progetto prima di tutto di tipo empatico che si costituisce attraverso l’allestimento di un percorso narrativo di tipo emozionale. Sarà presentata al pubblico l’installazione audiovisiva “Memoriae” prodotta da Alessandro Raeli – artista multimediale.

Il 26 Gennaio verrà presentato al pubblico il percorso Memoriae attraverso un Dialogo Pubblico che si terrà nella sala conferenze di Palazzo Turrisi – Lecce alle ore 18:30.

Interverranno: TheMonuments People SCS ETS (presentazione del percorso Memoriae), Arch. Fabiana Cicirillo(Assessora alla Cultura Comune di Lecce), Prof. Attilio Pisanò (UniSalento – “Sull’attualità dellaDichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo”), Prof. Antonio Ciniero (UniSalento – “Diritti negati ai cittadini stranieri”), Mons. Nicola Macculi, Vicario Episcopale per la Pastorale Sociale, Imam di Lecce Saifeddine Maaroufi, Annunziata Baglivo – Rappresentante Emergency per il Salento, Angelo Cleopazzo – Rappresentante Diritti a Sud. Modera l’incontro dott.ssa Michela Trinchese, dottoranda in Human and Social Sciences.

Il percorso Memoriae è gratuito, aperto dal 27 gennaio all’11 febbraio,  il sabato e domenica pomeriggio, dalle 17.00 alle 20.00. Per gruppi e scolaresche tutti i giorni della settimana su prenotazione.

Ultime News

Meglio soli? Forse no!

Quando penso che più passa il tempo e più le cose peggiorano, mi chiedo come mai. Perché le cose...