11.2 C
Lecce
domenica, Aprile 21, 2024

“Educhiamoci alla Finanza”: premio a Federico, Giulio e Luca “Galilei-Costa-Scarambone” di Lecce

Da Leggere

Da sempre attento ai temi dell’Educazione Finanziaria e alla necessità che i propri studenti siano sensibilizzati e si muovano con la giusta attenzione, l’indirizzo Economico dell’Istituto “Galilei-Costa-Scarambone” di Lecce è stato premiato dalla Banca di Credito Cooperativo di Leverano per il concorso “Educhiamoci alla Finanza”,  indetto dall’Istituto Bancario e rivolto alle istituzioni scolastiche del territorio.

La giuria esaminatrice, presieduta dal Presidente del Consiglio di Amministrazione della Banca, Lorenzo Zecca, dopo un’attenta valutazione dei lavori pervenuti dagli studenti, ha proclamato vincitori gli studenti del settore Economico “Costa” della scuola leccese.

Il premio consiste in una borsa del valore di 500 euro, utilizzabile per l’acquisto di materiale didattico a scelta dell’Istituto vincitore, oltre ad una pergamena. Quest’ultima è stata consegnata da Francesco Ratta, referente per il progetto della Banca di Credito Cooperativo di Leverano, agli studenti Luca Carriero, Federico Perulli e Giulio Raganato in rappresentanza della loro classe.

A seguire i lavori ed il percorso degli studenti è stata la docente di Economia Aziendale Roberta Minisgallo«Ancora una volta un importante riconoscimento, rappresenta un altro esempio di interazione tra istituzioni del territorio ai fini della crescita personale e professionale dei giovani studenti.»

Dirigente Gabriella Margiotta

«Sono rimasta molto contenta ed orgogliosa quando la prof.ssa Minisgallo mi ha comunicato la bella notizia – commenta la dirigente della scuola Gabriella Margiotta – i nostri studenti ricevono spesso premi e riconoscimenti eppure l’emozione che provo è sempre la stessa, tanta fierezza e tanto apprezzamento per il grande lavoro che tutti i docenti compiono ogni giorno, nelle aule e nelle interazioni con il tessuto culturale ed economico del territorio».

Ultime News

Meglio soli? Forse no!

Quando penso che più passa il tempo e più le cose peggiorano, mi chiedo come mai. Perché le cose...