11.2 C
Lecce
sabato, Aprile 20, 2024

San Giovanni Bosco, “padre e maestro della gioventù”

Da Leggere

 Il 31 gennaio 1988 Giovanni Paolo II lo dichiarò «padre e maestro della gioventù».

San Giovanni Bosco, conosciuto anche come Don Bosco, è stato un sacerdote cattolico e educatore italiano del XIX secolo. Nato il 16 agosto 1815 a Becchi, un piccolo villaggio vicino a Castelnuovo d’Asti nel Piemonte, Italia, Giovanni Melchiorre Bosco crebbe in una famiglia contadina.

Da giovane, Giovanni Bosco sperimentò una vocazione religiosa e il desiderio di aiutare i giovani emarginati e svantaggiati. Dopo aver ricevuto una formazione ecclesiastica, fu ordinato sacerdote il 5 giugno 1841. La sua missione principale divenne quella di lavorare con i giovani, specialmente quelli che vivevano in condizioni di povertà e che erano esposti a rischi morali ed educativi.

Nel 1846, Don Bosco fondò l’Oratorio di San Francesco di Sales a Torino, un luogo che divenne il fulcro della sua opera. Lì offrì assistenza e istruzione a giovani lavoratori, molti dei quali erano migranti dalle aree rurali. La sua pedagogia si basava su un approccio preventivo, concentrato sulla prevenzione del disagio sociale piuttosto che sulla sua correzione.

Don Bosco dedicò parte della sua attenzione all’istruzione e alla formazione professionale, cercando di fornire ai giovani competenze utili per il loro futuro. Fondò le “Scuole Oratoriali” e i “Collegi Artigianali”, promuovendo l’apprendimento pratico e l’educazione tecnica. Inoltre, incoraggiò la formazione di comunità religiose, come i Salesiani, per continuare la sua opera educativa.

Don Bosco fu un sostenitore appassionato dei diritti dei giovani e combatté contro le ingiustizie sociali. La sua opera si espanse oltre i confini italiani, raggiungendo altre nazioni europee e anche l’America Latina. Nel 1876, fondò l’Associazione dei Salesiani di San Giovanni Bosco, un ordine religioso dedicato all’educazione dei giovani.

Giovanni Bosco morì il 31 gennaio 1888 a Torino, venendo poi canonizzato come santo dalla Chiesa cattolica nel 1934. La sua eredità continua attraverso l’opera dei Salesiani, che continuano a essere attivi nell’educazione e nell’assistenza ai giovani in tutto il mondo.

Ultime News

La foto che ‘spacca’ il cuore: “siamo tutti colpevoli finché non inizieremo ad indignarci”

Il fotografo della Reuters Mohammed Salem ha vinto il prestigioso premio World Press Photo 2024. La foto è stata  scattata...