11.2 C
Lecce
martedì, Aprile 23, 2024

Nardò, “Rita” una tragicommedia sulla famiglia e la morte

Da Leggere

 Secondo appuntamento di Quarta Parete venerdì 2 febbraio (ore 21) al Teatro Comunale

TerramMare Teatro e Comune di Nardò presentano il secondo appuntamento della rassegna Quarta Parete (in tutto cinque produzioni scelte tra le migliori compagnie italiane), in programma venerdì 2 febbraio. Si tratta di Rita, lavoro di Marta Buchaca, tradotto da Ilaria Staino, portato in scena dalla compagnia Corte de’ Miracoli, con Massimo Giordano e Giulia Innocenti.

La storia. Toni e Julia sono fratelli. Lui è un uomo risoluto mentre lei è incapace di prendere decisioni. Quando però il veterinario di Toni gli consiglia di sopprimere il suo cane, la sua sicurezza svanisce. Julia è molto chiara sul da farsi. La situazione si ribalta quando Toni solleva la stessa domanda riguardo alla loro madre. Rita è un’opera sulla famiglia, sul legame fraterno e sul rapporto madre-figlio, ma è anche un’opera sull’incapacità di accettare la morte. Una tragicommedia che parla della difficoltà di “lasciar andare” le persone che amiamo, che ci chiede cosa significhi vivere con dignità ed esplora la legittimità che abbiamo di decidere della morte degli altri. In questo spettacolo si ride, si sorride, ci si commuove”. Appuntamento, dunque, venerdì 2 febbraio, alle ore 21 (ingresso 20:30) al Teatro Comunale in corso Vittorio Emanuele II. Il costo del biglietto è di 15 euro. I biglietti d’ingresso possono essere prenotati telefonicamente e acquistati nei giorni di giovedì, dalle ore 17 alle 19, e sabato, dalle ore 10 alle 12 (oppure il giorno stesso dell’evento). Informazioni ai numeri 320 8949518 e 389 7983629

Ultime News

San Giorgio, “cavaliere cavarcante cu’ la spada ‘ccidisti lu sarpente”

Su questo santo di origine orientale la Chiesa non dispone di notizie certe e tuttavia non ha vietato di...