11.2 C
Lecce
lunedì, Aprile 22, 2024

‘Benedetta’, il romanzo di Giovanni D’Agostino

Da Leggere

 
Martedì 27 febbraio ore 18:30 alla Biblioteca Bernardini ex Convitto Palmieri |piazzetta Carducci- Lecce. Dialogherà con l’autore Giovanni D’Agostino il giornalista editore Raffaele Polo. Interverrà il fotografo Daniele Dax Paladini autore dell’immagine della copertina del libro

Si intitola Benedetta – storia di una bambina rapita il nuovo romanzo del medico musicista Giovanni D’Agostino che si presenterà in anteprima a Lecce il 24 febbraio ore 18:30 con ingresso libero alla Biblioteca Bernardini di Lecce.

Benedetta – storia di una bambina rapita è un noir ambientato nel Salento tra Brindisi e una immaginaria Leviano al centro di un drammatico evento di cronaca che tanto somiglia a quelli che purtroppo riempiono le pagine dei quotidiani. Medico dermatologo con la passione per la musica – ha all’attivo numerose composizioni operistiche e una raccolta di poesia – in questa sua opera narrativa scrive il giornalista Raffaele Polo «D’Agostino traccia un panorama della nostra realtà, del nostro Salento, che rispecchia perfettamente i malesseri e le brutture che sono attorno a noi.

Ed è in questa scelta culturale che nasce il romanzo “Benedetta”, che è un po’ una novità per il medico-musicista-scrittore. Perché si affronta il noir, anzi la delicata vicenda che riguarda rapimenti di minori e pedofilia, una tematica che D’Agostino inserisce agilmente nel suo fare scrittura, confezionando una storia avvincente e ricca di suspense. A metà fra le tradizionali produzioni degli

States, tutte azioni e sparatorie con indagini ricche di capovolgimenti di scena, e le produzioni nostrane dove c’è un commissario con mille problemi che deve risolvere la magagna che gli è capitata…»

Un commissario che D’Agostino immagina essere proprio il giornalista Raffaele Polo alle prese con un intricato caso dove c’è spazio però ai nobili sentimenti che riescono sempre ad averla vinta sul male…

L'Autore. Giovanni D’Agostino è nato e vive a Leverano in provincia di Lecce. Medico di professione, ama la musica e la letteratura. Ha studiato pianoforte, armonia e composizione con il prof. Luigi Quarta e ha composto Opere liriche – Il figlio dell’Eterno, Paradiso virtuale e Irene – , Brani orchestrali, Concerti per Coro, per Solo e Orchestra, per Pianoforte, Concerti per Pianoforte e orchestraRacconti in musica, Sulla strada del Jazz, Chitarra classica, Carosello di brani musicali, Fantasie per Archi, Arie e duetti, Pianoforte in tight 1 e 2. Tra le pubblicazioni, figurano 3 storie a lieto fine, Pensieri di un compositore, Rapsodia salentina, Zibaldone, e il libro di poesie Terra incolta.

Ultime News

Meglio soli? Forse no!

Quando penso che più passa il tempo e più le cose peggiorano, mi chiedo come mai. Perché le cose...