11.2 C
Lecce
martedì, Aprile 23, 2024

Alla biblioteca Bernardini, Patti per una nuova “Poetica degli spazi”

Da Leggere

Martedì 5 marzo, alle 18.00, presso alla Biblioteca Bernandini (ex Convitto Palmieri), incontro di presentazione del nuovo schema dei Patti di collaborazione.

Dopo l’importante e fruttuoso percorso di ascolto e partecipazione che ha visto protagoniste numerose associazioni, imprese culturali, cooperative, organizzazioni non governative, aggregazioni di cittadini portatori di interessi collettivi espressione dell’associazionismo culturale e sociale, la Regione Puglia, con la delibera n. 42 del 31 gennaio 2024, ha approvato il nuovo schema di Patto di collaborazione tra i Poli Biblio-museali e gli enti del territorio.

Il Polo Biblio Museale di Lecce, forte della proficua esperienza maturata con “Facciamo un Patto” e delle sollecitazioni provenienti durante il percorso partecipato, avvia, con l’incontro in programma, le fasi di coprogettazione e attuazione dei Patti di Collaborazione.

L’obiettivo: utilizzare spazi, attrezzature e servizi pubblici per la generazione di nuovi progetti, o per offrire opportunità di aggregazione sociale. Ente Pubblico e Terzo Settore, insieme, dunque, per promuovere e valorizzare il patrimonio, i locali e i servizi di biblioteche e musei regionali, in un’ottica inclusiva.

Quando presentammo questa iniziativa, con due conferenze stampa, a Foggia e al Museo Castromediano di Lecce, parlammo di una nuova poetica degli spazi, ricorda Luigi De Luca, direttore del Polo Biblio-Museale di Lecce, che aggiunge: “Voglio riprendere questo concetto di poesia, perché credo che oggi, più che mai, dobbiamo rispondere alle sfide della complessità – pensiamo anche all’intelligenza artificiale – tenendo insieme ‘la logica e la fantasia, come già ci suggeriva Gianni Rodari. Solo se il pensiero più normativo stabilisce un dialogo continuo con il pensiero ri-creativo riusciremo a cambiare la percezione comune dei luoghi culturali: non più luoghi della conservazione, ma luoghi della socializzazione, della co-costruzione della conoscenza, dello scambio delle competenze”.

Ultime News

San Giorgio, “cavaliere cavarcante cu’ la spada ‘ccidisti lu sarpente”

Su questo santo di origine orientale la Chiesa non dispone di notizie certe e tuttavia non ha vietato di...