11.2 C
Lecce
martedì, Aprile 23, 2024

La Chiesa Madre in Parabita in tutta la sua bellezza dopo il restauro

Da Leggere

Il 19 marzo 2024, Festa di San Giuseppe, Sposo della B.V. Maria, alle ore 18.30, il Vescovo Fernando Filograna presiederà la Celebrazione Eucaristica per la riapertura della Chiesa Madre in Parabita intitolata a San Giovanni Battista.

Sono stati circa 15 lunghi mesi di lavori eseguiti dalla Ditta Antonio Marullo Costruzioni s.r.l. di Calimera, finanziati dal Ministero per le attività culturali e il turismo, SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA BELLE ARTI E PAESAGGIO PER LE PROVINCE DI BRINDISI LECCE E TARANTO – INTERVENTI URGENTI DI RESTAURO con D.M. 25/09/2017 di rimodulazione del D.M. 28/01/2016, sotto la direzione dell’Arch. D.ssa Marzia Angelini della Soprintendenza di Lecce.

Chiusa dal mese settembre 2022 per un urgente intervento di restauro, la riapertura della Chiesa Madre, rappresenta un’occasione significativa all’interno del cammino sinodale che vede coinvolta la comunità ecclesiale della Città di Parabita in tutte le sue componenti. In questo tempo la comunità parrocchiale di S. Giovanni Battista ha sperimentato cosa vuol dire adattarsi, aiutarsi, portare pazienza, sostenersi, in particolare con le tre Confraternite: Maria SS. delle Anime del Purgatorio, Maria SS. Immacolata e San Luigi Gonzaga. Infatti, le celebrazioni eucaristiche festive, quelle legate ai sacramenti, battesimi, cresime, matrimoni, e le esequie, sono state dirottate nelle rispettive Chiese-Rettorie.

Ora ha inizio un nuovo capitolo della storia della Comunità parrocchiale, con lo sguardo rivolto ad un passato, anche recente, e a un futuro da costruire sulla scia di quanto già vissuto.

Dichiara il parroco don Santino Bove Balestra: «Non ci resta che attendere la riapertura per vedere la bellezza della nostra Chiesa Parrocchiale restaurata, e continuare il cammino di una chiesa viva. Chiediamo a tutti voi, di partecipare con la preghiera, in attesa di incontrarci per questo evento gioioso ecclesiale».

Ultime News

San Giorgio, “cavaliere cavarcante cu’ la spada ‘ccidisti lu sarpente”

Su questo santo di origine orientale la Chiesa non dispone di notizie certe e tuttavia non ha vietato di...