11.2 C
Lecce
sabato, Maggio 25, 2024

“È primavera” di parole: incontri letterari a Lecce

Da Leggere

Dopo gli appuntamenti con Sigfrido Ranucci, Saverio Raimondo e Andrea Donaera, dal 17 al 24 aprile con le presentazioni dei nuovi romanzi di Andrea Piva (mercoledì 17), Giorgio Scianna (martedì 23) e Andrea Martina (mercoledì 24) a Lecce prosegue “È primavera“. In attesa delle prossime edizioni della rassegna Io non l’ho interrotta (2|4 – 11|13 luglio) e del festival Conversazioni sul Futuro (17/20 ottobre), l’associazione Diffondiamo idee di valore propone un ciclo di presentazioni e appuntamenti in collaborazione con Comune di LecceBiblioteca OgniBeneCoolClubLibreria LiberrimaOfficine Cantelmo e Officine Culturali Ergot.

Mercoledì 17 aprile (ore 18:30 – ingresso gratuito) la Libreria Liberrima di Lecce ospiterà Andrea Piva.

Andrea Piva

Lo sceneggiatore e scrittore presenterà il suo nuovo romanzo “La ragazza eterna” (Bompiani), intervistato da Simona Cleopazzo. Renata è una fuoriclasse, una donna che indossa bellezza e intelligenza con la grazia di una farfalla tropicale: per questo, forse, Boccia si è sempre fatto una ragione che il loro amore non potesse assumere la forma della coppia borghese, e ha addirittura trovato il coraggio per partecipare al matrimonio di lei con un altro. Ma un giorno Renata suona alla porta del suo appartamento nel centro di Bari e gli rivela di aver ricevuto una diagnosi che non lascia speranza; il suo ritorno è una richiesta di aiuto. Secondo il suo stile imprevedibile, però, Renata sceglie la via della rimozione tuffandosi nella variopinta vita mondana barese, e tocca a Boccia – che è psichiatra e ha un alto sentimento della sua missione – fare i conti con l’ombra del male che li ha lambiti. È così che, insieme a un collega, comincia a pensare alla possibilità di sperimentare proprio con Renata una terapia illegale per la legge italiana ma della cui efficacia è molto convinto: quella psichedelica, che la comunità scientifica sta riscoprendo nelle sue potenzialità di cura della depressione, delle dipendenze e delle angosce più profonde tramite sostanze come la psilocibina, l’ayahuasca, l’lsd. Questo romanzo è un viaggio dentro la psiche umana, le sue sofferenze ma anche le sue possibilità di apertura, condivisione, generazione di nuovi universi. È un romanzo sociale che, nel raccontare la desacralizzazione della vita contemporanea, mette in scena la nostra commedia umana con irresistibile umorismo. Ed è una grande storia d’amore: quello di Boccia e Renata ma anche quello che ciascuno di noi può riscoprire per sé stesso e per i propri fantasmi, decidendo di aprirsi a un nuovo sentimento del tempo e dell’identità. Gli antichi greci intraprendevano il viaggio a Eleusi per essere iniziati ai misteri di Demetra, Persefone e Ade: i protagonisti di Andrea Piva portano fino a noi le ultime schegge della luminosa forza sprigionata da quei riti di morte e di rinascita. Andrea Piva, nato a Salerno nel 1971, esordisce nel 2000 scrivendo LaCapaGira, film recitato interamente in dialetto barese e diretto dal fratello Alessandro. La pellicola riscuote grandissimo consenso e vince il David di Donatello, il Nastro d’argento e il Ciak d’oro per la migliore opera prima. Nel 2002 scrive, sempre per la regia del fratello, il film Mio cognato, e nel 2008 firma la sceneggiatura di Galantuomini, per la regia di Edoardo Winspeare. Nel 2009 collabora con il regista austriaco Thomas Woschitz alla scrittura di Universalove, premio Max Ophüls in Germania alla migliore opera prima. Nel 2006 esordisce come narratore pubblicando da Einaudi il romanzo Apocalisse da camera seguito (nel 2017) da “L’animale notturno” (Giunti). Nel 2009 inizia la carriera di giocatore di poker professionista diventando in breve uno dei nomi di maggiore spicco della scena online internazionale.

Martedì 23 aprile (ore 18:30 – ingresso gratuito) nella Biblioteca Ognibene del Complesso degli Agostiniani lo scrittore Giorgio Scianna, in dialogo con Giulia Maria Falzea, parlerà del suo nuovo romanzo Senza dirlo a nessuno (Einaudi). Libro dopo libro, l’autore lombardo sta mettendo insieme una mappa dell’oggi: nessuno come lui sa parlare cosí schiettamente agli adolescenti, e ai loro genitori.

Mercoledì 24 aprile (ore 20:00 – ingresso gratuito) ultimo appuntamento del mese con Andrea Martina. Alle Officine Cantelmo lo scrittore  presenterà Furia (66thand2nd), un romanzo che emoziona e va veloce, un noir sotto il sole del Meridione, in bilico tra violenza e speranza. Dopo l’incontro, per la rassegna Rock this town, spazio alla musica di Marco Ancona.

Ultime News

Al chiostro di Lecce “Dialoghi al pozzo”: “Educare al tempo dell’IA” con Pier Cesare Rivoltella

Anche nella diocesi di Lecce, come ogni anno, nel mese di maggio si celebra la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali con un...