11.2 C
Lecce
sabato, Aprile 20, 2024

A Nardò:”Arcoiris”, la storia di un bizzara maga

Da Leggere

TerramMare Teatro insieme al Comune di Nardò e al Teatro Pubblico Pugliese, presenta il quinto appuntamento della rassegna per famiglie Piccoli Sguardi, in programma domenica 18 febbraio al Teatro comunale di corso Vittorio Emanuele II. Si tratta di Arcoiris, lavoro di Terrammare Teatro, di e con Silvia Civilla, lavagna luminosa Daniele Cecere, consulenza regia Fabio Matisse Corallini, luci Marco Oliani.


La storia. Una bizzarra maga fuggita da un mondo tutto rosso racconta come sono nati i colori. Per scongiurare l’immobilità e la tristezza di un mondo solo grigio e nero, scende nella sua cantina laboratorio e attraverso strane combinazioni scopre i colori fondamentali: prima il blu, poi il giallo, infine il rosso. Ma dopo il primo entusiasmo si rende conto che questi colori da soli non funzionano. E allora… che cos’è il colore? Il colore è lo sguardo che gettiamo sul mondo e che ci restituisce sensazioni, emozioni, sentimenti. Il colore è un luogo dell’anima dove abita la nostra personale maga delle combinazioni. Qui, grazie ad un abile disegnatrice e al supporto tecnico di una lavagna luminosa la musica diventa un pennello che crea immagini e dà forma ad atmosfere suggestive. Arcoiris, questa donna-maga-bambina, il cui nome in castigliano significa Arcobaleno e racchiude in sé il senso dell’intero spettacolo, è l’umanità ingenua che non si interroga sulle proprie azioni se non quando costretta dagli eventi. È un personaggio frizzante: diverte, intenerisce, fa pensare”.
Puntuale, con la rassegna domenicale per famiglie, c’è anche l’appuntamento con la “merenda in teatro” alle ore 16:30. Lo spettacolo, invece, è in programma alle ore 17:30. Il costo del biglietto è di 5 euro (dai tre anni). I biglietti di ingresso possono essere prenotati telefonicamente e acquistati nei giorni di giovedì (dalle ore 17 alle 19) e sabato (dalle 10 alle 12). Informazioni ai numeri di telefono 320 8949518 e 389 7983629.

Ultime News

Vieni a pedalare in Salento: gallery

C’è un altro Salento, non solo quello più noto delle spiagge, della pizzica e della movida. E da oggi...