11.2 C
Lecce
martedì, Aprile 23, 2024

“Io sono Giacomo Puccini”, la vita del compositore in fumetti

Da Leggere

(Androkonos) – Nell’anno in cui tutto il mondo celebra il centenario della morte di Giacomo Puccini (Lucca, 22 dicembre 1858 – Bruxelles 29 novembre 1924), arriva in libreria il 6 marzo prossimo un fumetto appassionante, e storicamente documentato, che ne racconta la vita e l’arte ai più giovani: ‘Io sono Giacomo Puccini’ di P. Alessandro Polito e Laura Pederzoli, Edizioni Curci collana Curci Young, in collaborazione con Cidim-Comitato Nazionale Italiano Musica.

 Il volume sarà disponibile anche in inglese (‘I am Giacomo Puccini’) e grazie alla partecipazione della Direzione Generale per la diplomazia pubblica e culturale del Maeci, in francese (‘Je suis Giacomo Puccini’).

Dalla giovinezza a Lucca sino al successo internazionale, al centro del libro è l’appassionante vicenda di un compositore che con la forza delle sue protagoniste femminili, da Tosca a Turandot, ha conquistato il pubblico dell’opera in tutto il mondo.

 Le illustrazioni, frutto di un’accurata ricerca iconografica, sono accompagnate da una selezione di brani proposti in forma di playlist online che introducono il lettore all’universo sonoro di Puccini e fanno da commento musicale alle vicende narrate. Un viaggio avvincente pensato per i più piccoli (dai 7 anni), che condensa in poche pagine e con una narrazione accessibile ma rigorosa la vita e l’arte di uno dei maggiori operisti di tutti i tempi.

La musica di Giacomo Puccinicommenta Laura Moro, direttrice editoriale Musica Classica di Edizioni Curci – è patrimonio nazionale della cultura italiana. Nella classifica delle dieci opere più rappresentate al mondo ben tre sono del compositore toscano: ‘La Bohème’, ‘Tosca’ e ‘Madama Butterfly’. Celebrare questo grande musicista italiano nel centenario della morte per Edizioni Curci significa anche promuoverne la conoscenza tra le giovani generazioni“.

Uno straordinario compositore. Un personaggio e un italiano senza tempo – afferma Francescantonio Pollice, vicepresidente CidimA cento anni dalla sua morte celebriamo Giacomo Puccini disegnando un abbraccio virtuale tra musica e fumetto. Una splendida iniziativa, che colpisce per la creatività e per la capacità di avvicinare i giovani, e non solo, alla musica e che noi al Cidim, grazie al genio delle Edizioni Curci e dei suoi autori, abbiamo voluto sostenere con entusiasmo. Perché crediamo che Puccini, la musica e l’arte siano immortali e debbano, pertanto essere patrimonio condiviso da tutti“.

La celebrazione dell’anniversario della scomparsa di Giacomo Puccini attraverso questo volume, opera a fumetti tradotta per l’occasione in francese, ci permette di condividere anche in Francia la grandezza della sua musica, in un’operazione di diplomazia culturale rivolta questa volta ai giovanissimi. Puccini è stato uno dei compositori italiani che maggiormente ha assimilato nelle sue composizioni culture musicali e teatrali diverse, coinvolgendo un pubblico internazionale con sonorità e orizzonti estetici provenienti da Paesi lontani. In questo senso, possiamo definire il compositore come un artista contemporaneo, capace di trascendere barriere linguistiche e culturali attraverso un’opera dal linguaggio universale. Il centesimo anniversario della sua scomparsa rappresenta una ricorrenza ancora più significativa se consideriamo che il canto lirico italiano è stato di recente iscritto nella lista Unesco del patrimonio culturale immateriale dell’umanità“, conclude il consigliere d’Ambasciata Marco Maria Cerbo, capo dell’Unità per il Coordinamento degli Istituti Italiani di Cultura del Maeci.

Ultime News

San Giorgio, “cavaliere cavarcante cu’ la spada ‘ccidisti lu sarpente”

Su questo santo di origine orientale la Chiesa non dispone di notizie certe e tuttavia non ha vietato di...