11.2 C
Lecce
lunedì, Aprile 22, 2024

La straordinaria storia di Alice, prima doppiatrice in Italia con sindrome di Down

Da Leggere

Alice ha 20 anni e studia grafica pubblicitaria, ma sogna di fare la top model. È questa la storia di Alice Gennaro, appassionata di musica e danza contemporanea che posta i suoi selfie su Instagram e TikTok.

Ma la ventenne non è solo questo. Alice è la prima doppiatrice con sindrome di Down in Italia: è sua la voce della protagonista del film spagnolo “Valentina”, vincitore nel 2022 del premio Goya come miglior film d’animazione e la cui protagonista ha la sindrome di Down.

In occasione della Giornata mondiale della sindrome di Down, che ricorre il 21 marzo, il film arriva in Italia. L’adattamento è stato realizzato grazie alla collaborazione con l’Associazione Italiana Persone Down, di cui Alice è socia nella sede di Prato.

“È stato fantastico dare voce a Valentina perché Valentina è simpatica e gioiosa. A volte è stato difficile, però sono riuscita” ha spiegato Alice alla stampa. Lo conferma la madre, Simona Becheri, la quale ha dichiarato che Alice “Per una settimana ha lavorato a Roma in sala di doppiaggio: faceva turni di tre ore la mattina ed il pomeriggio doveva rilassarsi perché aveva dato tanto. Però a me e suo padre ci ha buttato letteralmente fuori dalla sala perché non ci voleva”.

Protagonista del film è una bambina che sogna di fare la trapezista ma ha paura di non riuscirci perché consapevole di essere diversa. Alla fine riuscirà a realizzare il suo sogno grazie al forte rapporto con la sua famiglia e alla sua determinazione. È un po’ la storia di Alice, che ha tanti sogni: “Essere una star, una cantante, o una fotomodella di marchi di lusso. Ora ho scoperto – spiega – che mi piace fare anche il doppiaggio”.

Il 18 marzo il film sarà presentato in anteprima alla Casa del Cinema a Roma: “Ma noi non ci saremo, io e le mie figlie – dice la madre – abbiamo programmato da tanto tempo un viaggio a Parigi. Siamo amanti della serie Lupin ed andremo a vedere i luoghi dove è stata girata”.

Come tutte le ventenni Alice è una ragazza piena di vita. Vorrebbe avere un ragazzo per poi diventare madre di due figlie femmine, delle quali ha già deciso i nomi: Meg ed Anna. Alla madre chiede spesso perché nessun ragazzo la inviti a cena o a ballare. Alice, però, a quanto pare, sa bene quello che vuole.

Ultime News

Meglio soli? Forse no!

Quando penso che più passa il tempo e più le cose peggiorano, mi chiedo come mai. Perché le cose...