11.2 C
Lecce
lunedì, Luglio 15, 2024

FoodExp 2024: “DNA Origini e contaminazioni della cucina italiana”

Da Leggere

Cresce l’attesa per la settima edizione di FoodExpmercoledì 3 e giovedì 4 aprile (ore 10/18 – ingresso libero – pranzi, cene e degustazioni a pagamento) il Chiostro dei Domenicani a Lecce ospita il Forum Internazionale dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera, ideato e organizzato da Sinext di Giovanni Pizzolante con il sostegno dell’Agenzia PugliaPromozione della Regione Puglia, in collaborazione con Comune di LecceCCIAA LecceConfcommercio Lecce e con il supporto di numerosi partner pubblici e privati. Nel 2024 l’evento, che ogni anno porta nel Salento le protagoniste e i protagonisti della ristorazione e dell’hotellerie italiana e internazionale e dove trovano spazio cultura culinaria e managerialeformazioneintrattenimento e convivialità, è dedicato al tema “DNA Origini e contaminazioni della cucina italiana“. Chefmaîtrerestaurant managerbartendersommelieramministratori pubblicigiornalisticreativiformatori e comunicatori si incontreranno e confronteranno per raccontare l’identità contemporanea e i possibili scenari futuri della cultura gastronomica e culinaria del nostro Paese.

Un ricco programma che coinvolgerà quasi 100 ospiti pugliesi, italiani e stranieri, tra certezze consolidate, conferme gradite e importanti nuovi arrivi, e migliaia di appassionati e addetti ai lavori, provenienti da tutta la regione e non solo. FoodExp rientra tra le manifestazioni riconosciute e promosse da tante realtà nazionali e dalle istituzioni pugliesi che, in questo contesto, sono chiamate a dialogare e a interagire su temi strategici come la promozione turistica, lo sviluppo economico, la formazione. L’ormai collaudato e apprezzato format di FoodExp propone una sala talk per le attività istituzionali e gli approfondimenti tematici, gli spazi interni ed esterni dedicati ai Teatri (CookPizzaMixologyGrill & BBQ), con momenti liveshow cookingtecniche di cucina. Sotto il porticato il pubblico troverà poi i banchi d’assaggio “Only the Best” e la riservata project room per tavoli di lavoro, interviste e incontri dedicati al mondo della formazione. Per chi desidera degustare il finger food, proposto da una selezione di ristoranti pugliesi, al centro del Chiostro ci sarà l’appuntamento totalmente rinnovato con FoodExp Gourmet. Fiore all’occhiello sono i Memorabili, pranzi esclusivi con gli chef Alberto Gipponi (Dina – Gussago) e Domingo Schingaro (Due Camini *Michelin Borgo Egnazia, Savelletri) e le cene serali ideate come veri e propri eventi.

L’anteprima di martedì 2 sarà un Welcome Dinner al Classé Restaurant – La dogana che vedrà impegnati Ivan Tronci (chef resident), il turco Maksut Askar (Neolokal *Michelin – Istanbul), il colombiano Roy Caceres (Orma *Michelin – Roma), Riccardo Forapani (Il Cavallino – Maranello), Antonio Zaccardi (Pashà *Michelin – Conversano). L’after dinner sarà invece a cura del bartender Afonso Califano (Cinquanta Spirito Italiano – Pagani). Mercoledì 3 a Torre del Parco la cena “I soliti cretini” vedrà ai fornelli gli chef Diego Rossi (Trippa – Milano), Francesco Brutto e Chiara Pavan (Venissa **Michelin – Mazzorbo), Riccardo CanellaDomingo Schingaro (Due Camini *Michelin Borgo Egnazia, Savelletri) e Franco Pepe (Pepe in grani – Caiazzo). Giovedì 4, a chiudere l’edizione 2024 di FoodExp, sarà il Gala Dinner al Chiostro dei Domenicani con Davide Di Fabio (Dalla Gioconda **Michelin – Gabicce Monte), Alberto Gipponi (ristorante Dina – Gussago), Matteo Baronetto (Del Cambio *Michelin – Torino), Angelo Sabatelli (ristorante Angelo Sabatelli *Michelin Putignano) e Donato Episcopo (Gimmi Chiostro dei Domenicani – Lecce).

Oltre ai già citati chef impegnati tra pranzi e cene, tra gli ospiti di questa edizione, solo per fare alcuni nomi, Massimo Piccolo (Flora Restaurant – Roma) con un appuntamento dedicato alla pasta con i pregiati prodotti Monograno FelicettiRichard Abou Zaki (Retroscena – Porto San Giorgio), Alessandro Pipero (owner Pipero *Michelin- Roma), Antonello Magistà (owner Pashà *Michelin – Conversano), Floriano Pellegrino e Isabella Potì (Bros’ *Michelin – Lecce), Guido Paternollo (Pellico 3 – Milano), Edoardo Traverso (Identità Golose – Milano), Paolo Griffa (Paolo Griffa Al Caffè Nazionale – Aosta), Alfonso Califano e Natale Palmieri (fondatori del Bar Cinquanta Spirito Italiano – Pagani), Giulia Caffiero (Assistant Restaurant Manager – Geranium di Copenaghen), Ciccio Vitiello (CambiaMenti – Caserta), Denis Lovatel (Denis – Milano), Gianni Di Lella (Pizzeria La Bufala – Maranello). In programma anche un incontro dedicato alla S. Pellegrino con la sua Young Chef Academy, piattaforma che supporta e mette in contatto la futura generazione di talenti culinari. La sala Project work accoglierà la presentazione agli Istituti alberghieri di Puglia di due realtà d’eccellenza nazionali come Congusto Institute e Alma – Scuola Internazionale di cucina italiana, la preview della terza edizione del Festival di Gastronomika, le interviste del magazine Grande Cucina e tavole rotonde su lavoro e formazione.

«Tutte le regioni affacciate sul Mediterraneo rivelano quanto l’incontro tra popoli diversi abbia lasciato in eredità nel linguaggio, nella cucina, nelle usanze, nella musica. L’Italia è da sempre a contatto diretto con genti provenienti da luoghi lontani. Questa storia ha arricchito l’identità culturale del territorio e ha segnato in modo inequivocabile il DNA della nostra cucina», sottolinea Giovanni Pizzolante, ideatore e organizzatore della manifestazione. «Con FoodExp 2024 desideriamo spalancare lo sguardo sulle profonde trasformazioni che il patrimonio culinario del Bel Paese ha subito, negli ultimi decenni, anche a fronte di fattori quali globalizzazione, intensi movimenti migratori, rapido superamento delle distanze: oggi nelle cucine d’Italia si parlano tutte le lingue del mondo e i cuochi sono viaggiatori pronti a riportare in patria tecniche, ingredienti, abbinamenti ispirati a terre lontane. Sempre di più, nel fine dining ma non solo, le ricette della tradizione evolvono e si rinnovano e il modo di vivere la convivialità si modifica; con FoodExp vogliamo scattare una fotografia della cucina italiana contemporanea e delineare con i nostri ospiti i possibili futuri scenari».

Main sponsor di Foodexp 2024 sono Agugiaro & FignaAcqua Panna – S. PellegrinoFelicettiBerlucchiBerto’sParmigiano ReggianoParmalat linea ProfessionalBanca Popolare PuglieseNovaleasAIS LecceChiostro dei Domenicani.

PROGRAMMA – (clicca qui

Mercoledì 3 aprile
La giornata inaugurale si aprirà alle 10:30 nella sala Talk con l’incontro inaugurale, moderato dalla giornalista Barbara Politi, con Giovanni Pizzolante (ideatore e organizzatore FoodExp) e Aldo Patruno (Direttore generale del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia). A seguire si parlerà di DNA – Origini e contaminazioni della cucina italiana con i giornalisti Enzo e Paolo Vizzari, gli chef Diego Rossi (Trippa – Milano), Davide Di Fabio (Dalla Gioconda **Michelin – Gabicce Monte) e Riccardo CanellaAnastasia Avramenko (coordinamento editoriale internazionale Tuorlo). Dalle 12 spazio alla presentazione della S.Pellegrino Young Chef Academy, piattaforma che supporta e mette in contatto la futura generazione di talenti culinari con gli chef Paolo GriffaMichele AntonelliIsabella PotìGiacomo Bullo (Communication Manager di Alma, la scuola internazionale di cucina italiana) e la giornalista Mariarosaria BrunoAlle 15 l’incontro “Traghettare le imprese dell’ospitalità nel futuro tra sostenibilità, IA e logistica avanzata: quali le nuove figure su cui puntare” con Silvio Busico (Presidente ITS Academy Mobilità Innovazione Sostenibilità e Logistica), Alessandro Stefanio (Tenuta Centoporte – Otranto), Gianluca Metrangolo (Epoca Collection), Gaia Cacciatore (Key Account Manager @I/O Net e Booking Designer) e Marco Cataldo. Nell’ultimo talk si parlerà delle Opportunità del turismo gastronomico per la Puglia come destinazione con Gianfranco Lopane (Assessore Turismo, Sviluppo e Impresa Turistica Regione Puglia), Paolo Foresio (Assessore Turismo, Spettacolo, Attività produttive Comune di Lecce), Paolo Marchi (ideatore e curatore Identità Golose), Alfredo De Liguori (Marketing manager PugliaPromozione), Antonello Magistà (owner Pashà *Michelin – Conversano) e Roberta Milano (docente, digital strategist e consulente di marketing turistico). I Teatri Cook – condotti da Marco Colognese, Carlo Passera ed Enzo Vizzari – si apriranno alle 11 con l’atteso intervento dello chef colombiano Roy Caceres (Orma *Michelin – Roma) e proseguiranno per tutta la giornata con gli chef Chiara Pavan e Francesco Brutto (Venissa **Michelin – Mazzorbo), Pietro Penna (Casamatta **Michelin Vinilia Wine Resort – Manduria), Riccardo Forapani (Il Cavallino – Maranello), Guido Paternollo (Pellico 3 Park Hyatt – Milano). La Sala Teatro Pizza & Mixology ospiterà gli chef Paolo Griffa (Al Caffè Nazionale *Michelin – Aosta) con Nerina Di NunzioCiccio Vitiello (Pizzeria CambiaMenti – Caserta) con Mario Bolivar Pennelli, e, nel pomeriggio, Alfonso Califano e Natale Palmieri (Founder Cinquanta Spirito Italiano – Pagani) che, intervistati da Mariarosaria Bruno, spiegheranno come trasformare i cocktail in ospitalità. Il giardino sarà dedicato al Teatro Grill & Bbq. Due gli appuntamenti della prima giornata con realtà pugliesi. Dalle 11 alle 13 Alfredo De Luca della Taverna del porto di Tricase proporrà, dialogando con Luca Sessa, “Un mare tra la terra. Mescolanze in Tajne alla fiamma”; dalle 15 alle 17 spazio a Fuoco e radici con Matteo RomanoMartina Tramis e Francesco Pellegrino del Lilith di Vanze, con il coordinamento di Francesco ZompìDalle 11 alle 13:15 la sala Project work accoglierà la presentazione agli Istituti alberghieri di Puglia di due realtà d’eccellenza come Congusto Institute e Alma – Scuola Internazionale di cucina italianaDalle 15 invece le interviste del magazine Grande Cucina con il direttore Federico Lorefice e la redattrice Lydia Capasso. Al centro del Chiostro, nella rinnovata area di FoodExp Gourmet, moderata da Barbara Politi, si alterneranno sei ristoranti pugliesi con tre turni di preparazione e degustazione dei piatti. Alle 11 Fabio Vulpitta (Aqua Le Dune Suite Hotel – Porto Cesareo) e Simone Greco (Il Vico del Gusto – Lecce), alle 13 Alessio Panarella (Duca D’Ugento – Ugento) e Vincenzo Stifani Lazzaro e Caterina Palazzo (Presta – Gallipoli) e dalle 15 Alberto Carrozzo (Classe 80 – Otranto) e Gianluca Parata (Bistrot Gianluca Parata – Taviano). Alle 12:45 il primo appuntamento dei Memorabili con il pranzo dello chef Alberto Gipponi (ristorante Dina – Gussago), stimolato dalle domande di Nicolò Scaglione.

Giovedì 4 aprile

La seconda giornata prenderà il via alle 11 nella sala talk con l’incontro Ridurre le distanze tra scuola e lavoro: l’apprendistato duale per una formazione ad alta professionalità con Sebastiano Leo (assessore Formazione e Lavoro Regione Puglia), Monica Calzetta (dirigente Formazione Regione Puglia), Federico Pastore (Direttore Confcommercio Lecce), Giuseppe Lella (Dirigente Politiche attive per il lavoro Regione Puglia), Angelo Silvestri (Direttore territoriale Puglia e Basilicata Sviluppo Lavoro Italia) e il giornalista Vincenzo Sparviero. Alle 12 si parlerà del Sistema terziario professionalizzante: risposta concreta alle richieste del mercato con Sebastiano Leo (Assessore Formazione e Lavoro Regione Puglia), Anna Cammalleri (Consigliere del Presidente per le Politiche integrate, Formazione, Occupazione e Cittadinanza Attiva nel Sistema Puglia), Maria Raffaella Lamacchia (Dirigente Sezione Istruzione e Università Regione Puglia), Gabriele Valerio (Referente Sezione Formazione Regione Puglia), Pina Antonaci (Presidente Istituto Tecnico Superiore Regionale per il Turismo Puglia). Alle 12:45 l’incontro “Coltelli, post e pos: strumenti digital e tech per la ristorazione” con Francesca D’Agnano (communication manager specializzata nel food), Marco Volpe (consulente e formatore), Cristiano Taurisano (co-founder Luppolo e Farina  – Latiano), Gaia Cacciatore (Key Account Manager @I/O Net e Booking Designer), Pietro Caroli (founder Trippa Milano). Nel pomeriggio dalle 15 spazio a “La sala del futuro: tra tecnologia e servizio su misura” con Alessandro Pipero (Owner Pipero *Michelin- Roma), Antonello Magistà (Owner Pashà *Michelin – Conversano), Giulia Caffiero (Assistant Restaurant Manager del Geranium ***Michelin – Copenaghen), Gabriele Bianchi (Food and Beverage Manager e Maitre di Sala Villa San Martino – Martina Franca), Paolo Scialpi (Brand Advocate Luxury Hospitality Altamura Distilleries) e Davide BertelliniAlle 16 si discuterà delle “Sfide e opportunità del cambio generazionale nell’industria alberghiera” con Maria Domenica De Donno (Palace & Palace Group), Simone De Mitri (Director Manager del ristorante La Dogana – Lecce), Antonio Tundo (Owner Palazzo Presta – Gallipoli), Giovanni Grandioso (Owner Le Dune Suite Hotel – Porto Cesareo), Giulia Tramis (Restaurant manager Lilith – Vanze), Marina Marti (Thalas srl), Vincenzo Apollonio (Coordinatore Gestori Imprese Banca Popolare Pugliese) e Anna PrandoniAlle 17 gran finale in sala talk con il “Background gustativo” di Floriano Pellegrino e Isabella Potì (Chef Bros’ *Michelin – Lecce) che dialogheranno con Carlo Passera. Nei vari appuntamenti del Teatro Cook – coordinati da Carlo Passera, Fiammetta FaddaMarco ColognesePaolo Vizzari e Federico Lorefice – si alterneranno gli chef Davide Di Fabio (Dalla Gioconda *Michelin – Gabicce Monte), Edoardo Traverso (Identità golose – Milano), Massimo Piccolo (Hotel Flora Marriott – Roma) con Monograno FelicettiStefano Scarso (ALMA La Scuola Internazionale di Cucina Italiana), Maksut Askar (Neolokal *Michelin – Istanbul), Riccardo Canella. La sala Teatro Pizza & Mixology ospiterà gli chef Denis Lovatel (Chef Pizza Pizzeria Pizza di montagna – Milano) con Mariarosaria BrunoGianni Di Lella (Pizza Pizzeria La Bufala – Maranello) e Richard Abou Zaki (Retroscena *Michelin – Porto San Giorgio) con Mario Bolivar Pennelli e, nel pomeriggio, Giulia Caffiero (assistant Restaurant Manager del Geranium ***Michelin – Copenaghen) con Paolo Vizzari. Il giardino sarà dedicato al Teatro Grill & Bbq. Due gli appuntamenti con realtà pugliesi anche nella seconda giornata. Dalle 11 alle 13 lo chef Cosimo Russo (Cosimo Russo Restaurant – Leverano), dialogando con Francesco Zompì, racconterà i “Segnali di fumo tra Puglia e Sardegna” preparando cordula sarda e sgombro dello Ionio. Dalle 15 poi la chef Valentina Rizzo (Farmacia dei Sani – Ruffano) con Carlo Passera racconterà “Il fumo che nobilita. Il fuoco visto come un esaltatore di sapori naturali”. La project room accoglierà in mattinata la preview della terza edizione del Festival di Gastronomika, think tank per i protagonisti dell’enogastronomia italiana under 40, in programma a maggio a Milano sul tema “A tutti i costi” con la partecipazione della direttrice Anna Prandoni e dell’enologo e consulente Andrea Mose. Nel pomeriggio una tavola rotonda a cura della Regione Puglia su Mappare i fabbisogni di competenze nell’enogastronomia e nell’ospitalità contemporanea, per un’evoluzione consapevole e sostenibile del settore turistico. Al centro del Chiostro, nella rinnovata area di FoodExp Gourmet, moderata da Barbara Politi, si alterneranno cinque ristoranti pugliesi con tre turni di preparazione e degustazione dei piatti. Dalle 11 alle 13 si parte con Vito Gaballo (Il Pettolino – Gallipoli) e Simone Profeta (ES cantina e ristorante – Manduria), dalle 13 alle 15 si prosegue con Alessandro Pascali (Zéphyr Restaurant La Fiermontina – Lecce) e Francesco RizzelliAntonio Camilli e Diogo Couto (Da Costa Santavoglia – Lecce) per concludere con Simone Grasso (Le Dune Suite Hotel, Porto Cesareo). Alle 12:45 appuntamento conclusivo dei Memorabili con il pranzo, introdotto da Paolo Marchi, dello chef Domenico Schingaro (Due Camini *Michelin Borgo Egnazia, Savelletri).

Ultime News

Lecce: da lunedì 15 al 19 luglio il Summer camp di Mentalità Imprenditoriale per ragazzi

WeDo Academy è la prima associazione italiana no profit per l’educazione all’imprenditorialità giovanile e da lunedì 15 a venerdì 19 luglio realizzerà la 6°...