11.2 C
Lecce
venerdì, Giugno 14, 2024

Michele, giovane alfiere con la passione della lettura

Da Leggere

La lettura è un’esperienza di vita. Attraverso la lettura conosciamo noi stessi. Proiettiamo le nostre storie in quelle dei personaggi del libro. Si crea un profondo legame tra me e il libro“. Queste le parole di Michele Vigilante, 17 anni, di San Marco in Lamis (Foggia), tra i 29 giovani e giovanissimi Alfieri della Repubblica che il presidente Sergio Mattarella ha scelto di premiare il 13 maggio al Quirinale.
Lo studente ha ottenuto il riconoscimento “per l’impegno nella promozione del valore sociale della lettura. Da volontario si spende non soltanto tra i coetanei, ma anche tra le persone anziane, offrendo loro momenti di serenità, di condivisione, di riflessione“, si legge nella motivazione.
La passione per la lettura mi è stata trasmessa da mio nonno materno Michele fin da bambino. Il mio primo libro L’isola del tesoro l’ho letto a 7 anni. Ho sempre coltivato questa grande passione con mio nonno. Leggevamo anche in spiaggia durante le vacanze. Passione che mi hanno aiutato a coltivare i miei insegnanti, in particolare la docente Carla Bonfitto dell’istituto Pietro Giannone di San Marco in Lamis a cui afferisce il liceo scientifico Fermi che frequento al quarto anno“. Con la media del 10 in tutte le materie, Michele è proiettato verso il suo futuro con le idee chiare. “Dopo il liceo ho intenzione di iscrivermi alla facoltà di ingegneria e continuare a promuovere la cultura della lettura tra i miei compagni, amici, tra le persone adulte, continuando a partecipare ai vari premi locali e nazionali e alle rassegne in corso nel territorio italiano”, svela ancora Michele.
Per noiracconta papà Giuseppeè motivo di grande orgoglio. In famiglia io, la mamma e l’altro nostro figlio maggiore universitario siamo orgogliosi di questo riconoscimento che porta nei contesti nazionali il nome della nostra piccola comunità. Da genitore sono fiero di tutti i 29 giovani che hanno ottenuto il riconoscimento e che rappresentano il futuro“.
Michele in queste ore si gode il riconoscimento continuando ad immergersi nella lettura, puntando nuovi obiettivi.

Ultime News

Sant’Antonio di Padova: devozione popolare e consuetudini nel Salento

Sant’Antonio di Padova gode una profonda venerazione a Lecce ed in tutto il Salento; in passato, nel mondo rurale,...