11.2 C
Lecce
venerdì, Giugno 14, 2024

Nel mondo nulla di grande è stato fatto senza passione: il successo di nonna Iris

Da Leggere

Francesco Rizzo
Francesco Rizzo
Chef internazionale

Chi è Nonna Iris? Una cuoca leggendaria con 93 anni, 8 locali e 500 dipendenti.

Una cuoca- icona famosa in tutto il mondo, da Roma a Miami: storia di Nonna Iris e del mito “Osteria da Fortunata”.

La storia: cucinare è un piacere del momento, si assapora, si sente e poi rimane soltanto nei ricordi. Ma c’è un modo per rendere la cucina senza confini e senza tempo: come? Iris, la regina indiscussa della carbonara a Roma, ve lo spiega in prima persona: è infatti un’icona culinaria che continua a stupire con i suoi 93 anni d’età.

Da quando ha messo piede in cucina a soli 13 anni, l’anziana chef non ha mai smesso di coltivare la sua passione per la gastronomia.  “Ho iniziato lavando i piatti ma poi, con gli occhi, ho rubato i segreti della buona cucina romana”,  “Durante la guerra facevamo gli strozzapreti, rigorosamente a mano, e li vendevamo ai braccianti”. Oggi gestisce ben otto ristoranti, portando avanti un’eredità culinaria iniziata negli anni Venti da sua nonna Fortunata.

L’osteria “Da Fortunata”, così battezzata in onore della nonna, è diventata un punto di riferimento per la cucina romana tradizionale, con la carbonara che continua a essere il piatto più gettonato. Ogni giorno, Iris accoglie clienti famosi, vip, politici e turisti, tutti accomunati dall’essere amanti del buon cibo.

La chef tratta ciascuno con rispetto e cortesia, e questo mood si riflette nell’alta considerazione che gode presso la clientela romana e internazionale. La sua capacità di creare un’esperienza indimenticabile è ciò che la rende una vera e propria leggenda della cucina italiana. Iris cura in prima persona anche la gestione dei suoi ristoranti, guidando con fermezza e determinazione una vera e propria squadra familiare: con quattro locali a Roma, due a Milano, uno a Bologna e persino uno a Miami, il suo brand dà lavoro a 480 persone.

La chiave del successo di Iris risiede nella sua filosofia semplice, ma efficace: fare poche cose, ma farle bene e sempre nello stesso modo. La costante presenza nei ristoranti, dalle 11 del mattino fino alle 19, è un segno tangibile del suo impegno e della sua passione per la cucina. In ogni piatto preparato da Iris si può gustare l’amore per la tradizione e la cura per i dettagli. Le sue pastaie, sempre in bella vista nella vetrina del locale, aggiungono punti agli occhi della clientela e definiscono l’identità del brand.

In tutto ciò, l’abilità di Iris va oltre la semplice preparazione dei piatti: incarna i valori della cortesia, della generosità e della dedizione verso i dipendenti, che considera parte integrante della sua grande famiglia.

Ultime News

Sant’Antonio di Padova: devozione popolare e consuetudini nel Salento

Sant’Antonio di Padova gode una profonda venerazione a Lecce ed in tutto il Salento; in passato, nel mondo rurale,...